Cos'è lo stile Zakka?

febbraio 13, 2017



Zakka è una tendenza, uno stile che arriva dal Giappone, ma che si è diffuso rapidamente in tutta l'Asia, che influenza la moda, la casa, l'arredamento e l'artigianato. La traduzione letterale è: "Zak-ka" "molte cose" ma in generale esprime il concetto di "cosa piacevole, che a guardarla dona benessere". Solitamente si tratta di piccoli oggetti, utili per le necessità di tutti i giorni, prodotti in maniera rigorosamente artigianale, curata nei minimi dettagli, che migliora la qualità della vita.

Per quanto riguarda l'arredamento e la casa, si caratterizza dai colori chiari alle pareti, preferibilmente bianco, accenti e tocchi unici fatti a mano, con materiale predominante il legno, chiaro o scuro. Elementi che vanno bene con questo stile sono: vasetti di vetro riciclato, nastri decorativi, bambole matrioska, cose d'epoca, piante cestini, che devono sempre essere disposti in modo gradevole, in modo tale da regalare un sorriso.

L'abbigliamento si caratterizza da abiti comodi e pratici, da una palette di colori naturali, tenui, delicati, sobri con materiali naturali, impreziositi con bottoni di legno o cocco, pizzi, ricami, toppe e piccoli nastri.

Visto che questo blog parla prevalentemente di cucito, ti parlerò in maniera più approfondita dello stile Zakka nell'ambito del cucito creativo.



Un manufatto Zakka deve essere un misto di Kawaii( che in giapponese significa carino, piccolo, buffo, dall'aspetto innocente e tenero), retrò, un po' infantile ma allo stesso tempo rievocare lo stile  francese, il tutto mescolato per risultare chic e pulito.

I materiali usati sono generalmente il lino, anche grezzo, e il cotone, abbinati a fantasie minute, spesso floreali,  con colori tenui, pastello, o i colori caldi della terra, ma a volte anche colori vivaci e allegri. Spesso questi oggetti vengono impreziositi da ricami fatti a mano, nastrini, etichette e pizzi.
Inoltre, gli oggetti possono essere abbelliti utilizzando diverse tecniche, prima fra tutte l'appliqué. Quest'ultima si può fare a mano con il sottopunto, a macchina con il punto appliqué o sempre a macchina ma  con la tecnica del free motion( ricamo a mano libera), in questo tipo di applicazioni detto anche sketch appliqué.

Ecco alcuni esempi di lavori fatti da me:




Io credo di aver avuto da sempre un'inclinazione naturale per questo stile, anche se non sapevo che si chiamasse così. Determinante è stato il mio incontro con Emanuela Tonioni, un nome che chi si occupa di cucito creativo non può non conoscere. Oltre ad essere stata la mia prima insegnante di cucito creativo, è stata colei che ha portato lo stile Zakka in Italia, con la pubblicazione della prima rivista dedicata, dal nome Zakkalicious. 


I miei progetti sono stati pubblicati nel numero 1/3/4 della rivista ( se non sei riuscita a trovarla in edicola e vorresti una copia , contattami).
Con il tempo, l'amore per questo stile è cresciuto sempre di più,  ho cercato di approfondire le mie conoscenze acquistando diversi libri, eccone alcuni 


Mi sento rappresentata pienamente, è uno stile che rispecchia il mio carattere e i miei gusti, mi piace cercare di creare prodotti mai banali, ma curiosi, che mostrano anche un lato sensibile, ricchi di contenuti, ma che facciano anche sorridere.



Questa passione mi ha portato a chiamare il mio nuovissimo shop online  "La Bottega Zakka", dove i prodotti in vendita sono prevalentemente Zakka Style, anche se conoscendo la mia curiosità verso le più svariate tecniche e materiali, non escludo che ogni tanto ci possa essere qualche prodotto "contaminato" da altri stili.

Se sei un'appassionata di cucito creativo, e ti vuoi avvicinare allo stile Zakka, vuoi conoscere altre creative, seguire tutorial e essere sempre aggiornata sulle ultime novità, ti consiglio di iscriverti al gruppo Facebook dedicato, lo trovi qui.

Se hai trovato interessante questo post, o se hai qualche domanda o suggerimento da darmi lascia un commento qui sotto, grazie!

You Might Also Like

2 commenti

Follow by Email